Monastero di Agios Andreas e il museo ecclesiastico Peratata

Monastero di Agios Andreas e il museo ecclesiastico Peratata

Il monastero di Agios Andreas si crede che è stato costruito nel XIII secolo ed è stato restaurato nel 1639. Come è noto a tutti nel 1953 a Cefalonia ci è stato un grande terremoto che ha anche distrutto il monastero di Agios Andreas. Allora hanno scoperto anche tanti affreschi del XVI secolo.

Il tempio principale viene salvato cosi com'era. L' iconostasi è un'opera del XVII secolo con icone importanti, vediamo anche immagini tratte dalla passione di Cristo, opere del frate Theodoros Poulakis, mentre le immagini dei tre gerarchi sono opere del diacono Athanasios Anninos.

Il monastero celebra due volte l'anno: il 30 novembre in memoria del apostole Andrea e il venerdì del “diakeninismou” (settimana successiva alla Pasqua ortodossa) in memoria di Zoodochou Pigi, la seconda protettrice del monastero.

Nel 1988 è stato fondato il Museo Ecclesiastico Bizantino dal metropolita di Cefalonia e nel 2002 hanno costruito un edificio proprio per questo scopo nel monastero di Agios Andreas. Nella prima sala troviamo gli affreschi smurati del tempio del monastero di Milapidia. Tra gli oggetti esposti

ci sono anche il lenzuolo funebre del martire della patria Patriarca di Constantinopoli Gregorio V, la stola di Agios Nektarios e la camicia di Agios Panagis. Nel museo vedrete ancora due epistole di Agios Kosmas, scritte nel 1777.

Uno degli oggetti esposti più importanti del museo è il sacco archepiscope di Cefalonia, ricamato dalla monaca Theodora Kanali dal paese Metaxata entro il 1715 e il 1721 con l'immagine di Cristo da una parte e della Vergine dall'altra.

Potete visitare il monastero ogni giorno dalle 7.00 alla 14.00 e dalle 17.00 alle 20.00

Il museo è aperto ogni giorno tranne la domenica dalle 8.00 alle 14.00.


Booking.com
  • Tourism Awards 2016 SILVER

    Βραβείο για το myGreece.travel!
    Σχεδιάσαμε και υλοποιήσαμε το e-ticket για την Hellenic Seaways. Tourism Awards 2016 SILVER